The Word Foundation

THE

PARMA

NOVEMBER, 1907.


Copyright, 1907, da HW PERCIVAL.

MOMENTI CON AMICI.

 

U cristianu dice chì l'omu hà un Corru, l'Anima è u Spiritu. U Theosofu dice chì l'omu hà Sette Principii. In una poche parole, chì sò sti Sette Principii?

U teosofista vede l'omu da dui punti di vista. Di unu hè mortale, di l'altru hè immortale. A parte mortale di l'omu hè fatta di quattru principii distinti. Prima, u corpu fisicu, chì hè custituitu da solidi, liquidi, aria è focu, chì sò in totale u materiale di u corpu fisicu. Siconda, a linga sharira, chì hè a forma, o corpu di designu di u fisicu. Stu corpu di forma hè di eteru, una materia menu cambiante cà u fisicu in cambiu constantemente. U corpu di u disignu o di a forma hè u principiu chì modeghja l'alimenti scunnisciuti di solidi, liquidi, gasi è luce purtati à u corpu, è chì preserva a so forma durante a vita. U terzu, hè a prana, o u principiu di a vita. Stu principiu di vita face chì u corpu di a forma si espansione è cresce, altrimente a forma sempre ferma u listessu. À u principiu di a vita l'alimenti di u corpu fisicu sò guardati in circulazione constante. U principiu di a vita lampassi è scunnicheghja u vechju è u rimpiazza in a forma cù a nova materia. Cusì u vechju fisicu hè purtatu è sustituitu cù nova materia fisica, è a materia di vita hè custruita in un corpu fisicu, è chì u corpu fisicu hè datu forma è manteneu da u corpu di u disignu o di forma. U quartu, hè u kama, u principiu di u desideriu. U desideriu hè l'animale turbulente di l'omi in l'omu. Hè l'instinuti inerenti è e tendenzi animali in l'omu, è usa è dà direzzione in a vita è a forma di u corpu fisicu. Sti quattru principii custituiscenu quella parte di l'omu chì mori, hè separata, disintegrata è torna à l'elementi da quale hè disegnata.

A parte immortale di l'omu hè trè: Prima, manas, la mente. A mente hè u principiu distintivo chì face l'omu un essere umanu. A mente hè u principiu di ragiunamentu in l'omu, quellu chì analizà, separa, compara, chì si identifica è chì si cunsidereghja separatu da l'altri. Unisce cun u desideriu è durante a vita fisica cuncepisce u desideriu di esse da ellu stessu. Motivi ragiuni, ma a voglia vole; l'instinzioni piacenu, invece di ciò chì dita a ragione. Da u cuntattu di a mente cun vulintà vene tutte e nostre esperienze in a vita. A causa di u cuntattu di a mente è di u desideriu, avemu a dualità di l'omu. Per una banda, un bracciu bramatu, furore, rampante; da l'altru, un essente raziunale, amorevole di pace chì l'origine hè divina. A mente hè u principiu da u quale a faccia di a natura hè cambiata; e muntagne sò nivulate, canali custruiti, strutture elevate di celu elevate è e forze di a natura sfruttate è guidate à custruisce civilisazioni. U sestu, buddhi, hè l'ànima divina, u principiu chì cunnosce è se sente ellu stessu in l'altri è l'altri in ellu stessu. Hè u principiu di a vera fratellanza. Si sacrifica chì tutta a natura puderia esse elevata à un gradu più altu. Hè u veiculu per mezu di quale agisce u spiritu puri. U settimu, atma, hè u spiritu stessu, puro è indefensu. Tutte e cose si unenu in questu, è hè u principiu di pervintà attraversu è intornu tutte e cose. A mente, l'anima è u spiritu, sò i principii immortali, mentre chì u fisicu, a forma, a vita è u desideriu sò mortali.

A divisione cristiana di l'omu in corpu, anima è spiritu ùn hè micca chjaramente chjara. Se per corpu hè significatu a forma fisica, allora, cumu contu per a vita separata, a forma permanente è l'animali in l'omu? Sì per anima hè significata a cosa chì pò esse persu o pò esse salvatu, questu hè bisognu di una spiegazione diversa da a cristiana. U cristianu usa anima è spiritu è ​​sinonimamente è pare ch'ellu ùn sia capaci di definisce ànima è spiritu è ​​nè di pudè mustrà a diffarenza trà ognunu. U teosofistu da a so sette classificazione da l'omu una spiegazione di l'omu, chì almenu hè ragiunate.

 

 

In un zitellu di paroli mi pò dì ciò chì accade in a morte?

A morte significa a separazione di u corpu fisicu da u so disignu, o corpu di forma. Mentre a morte si avvicina à a forma di l'etere si ritira da i pedi in alto. Allora a mente o l'ego lasce u corpu attraversu è cù u soffiu. U soffiu in a partenza interrompe a vita, abbanduneghja u corpu di a forma, è u corpu di a forma ascende da u pettu è di solitu rula fora di u fisicu da a bocca. U cordone chì avia ligatu u fisicu cù u so corpu di forma hè sbattutu, è a morte hè accaduta. Hè dunque impussibule di rinviviscia u corpu fisicu. U principiu di u desideriu pò mantene a mente sensuale in bondage per un tempu, se quella mente durante a vita hà pensatu à i so desideri cum'è sè, in quale casu resta con i desideri di l'animali finu à quandu ponu distinguì trà ellu è elli, allora passa à u statu ideale di restu o attività chì cunfurmeghja i so pensamenti più alti, entretenuti da ellu mentre vive in u corpu fisicu. Quì resta finu à u so periodu di riposu hè finitu dopu si torna in a vita terrestra per cuntinuà a so attività da u puntu chì hè stata lasciata.

 

 

A maiò parte di i spiritualisti dichiarano chì à e so sedute le anime di i defuntini parunu è si parlanu cun amichi. I teòofi dicenu chì questu ùn hè micca u casu; chì ciò chì si vede ùn hè micca l'anima ma a coppa, a spera o u corpu di desideriu chì l'anima hà scettatu. Quale hè currettu?

Consideremu chì a dichjarazione di u teosofu hè più curretta, perchè l'entità cun quale si pò cunversà in una prossima volta hè solu un eco di ciò chì era da l'entità pensata durante a vita è una tale conversazione si applica à e cose materiali, mentri chì a parte divina di l'omu parlerà di cose spirituali.

 

 

Se l'anima di l'omu pò esse tenuta un priggiunu dopu à a morte da u so corpu di desideriu, perchè questu anima ùn pò comparà à l'ubietà è perchè hè sbagghiunu dì chì ùn si pò fà parlà cù i servitori?

Ùn hè impussibile chì l'ànima umana appare in cunsiderazione è cunversa cù l'amichi, ma hè altamente improbabile chì u face, perchè i "sitters" ùn sanu micca di evucerà u prigiuneru tempurale è perchè tali aspettu averia da esse invucatu. da unu chì sà cumu, o altru da u desideriu intensu di quellu chì face campà ancu di l'anima umana discarnata. Hè sbagliatu di dì chì l'apparenze sò l'ànime di i partuti perchè l'ànima umana chì ùn pò micca distinguerà trà sè è i so desideri passa di solitu una metamorfosi simile à quella di una farfalla per pudè realizà a so cundizione. Mentre hè in questa cundizione hè inattivu cum'è hè u capullu. Quella anima umana chì hè capace di a so propria vuluntaria di distingue da l'animale ricusà di avè più da fà cù quellu animali chì provoca cusì tormentu.

U mutivu di un tali casu insoliticu cum'è l'apparenze di un'anima umana discarnata in un prossimu seria esse di cumunicà cù qualcunu presente nantu à certi temi, per esempiu, cum'è informazione d'impurtanza spirituale o un valore filusuficu per quellu più interessatu. I cumunicazioni di e entità chì facenu mascheramenti sottu u tìtulu di una persona chì hè partutu, parlanu è discutenu cose impurtanti cù una speculazione occasionale in qualchì materia suggerita da unu di i sitter. Se i nostri amichi partuti eranu stati culpabili di una conversazione inghjulente mentre stavanu cun noi durante a so vita in terra, noi, cum'è amichi, aviamu tristutu per elli, ma quantunque avissimu esse stati obligati d'avè messi in un asil insane, perchè averia sò stati apparenti subbitu ch'e avianu persi. Ghjè solu ciò chì ci hè accadutu à l’esseri chì si prisentanu in sequenza. Hanu veramente perde la mente. Ma u desideriu di quale parlemu di resta, è hè u desideriu cun solu un riflessu nudu di a mente chì era stata cunnessa cù quellu chì apparisce à a fine. Queste apparizioni saltanu da un tema à l'altru senza mostra di ragione è nè lucidità apparente di pensamentu o espressione. Cum'è l'insignatu, parenu esse brusgiamente interessati in un sughjettu, ma perde subitu u sughjettu, o a so cunnessione cù questu, è saltanu à un altru. Quandu unu visita un asiliu insanatu, scontrarà cun alcuni casi eccezziunali. Uni pochi converseranu cun facilità apparente nantu à parechji temi d'interessu, ma quandu alcune materie sò introdute a lunatica diventa violenta. Se a cunversazione hè continuata abbastanza longa u puntu à u quali anu cessatu d'esse umanu serà scupertu. Sò eccellente cù i spooks o e forme di desideriu chì si prisentanu in sequenza. Si riuniscenu i vechji instintu è aneddi di è per a vita di a terra è si sprimenu secondu quelli anzi, ma invariabilmente cascanu in chjachje insensate quandu sò introdotte altre materie chì ùn sò micca adattati à u so desideriu particulare. Hanu l’astuzza di l’animali è, cum’è l’animali, ghjucaranu nantu à u campu è trapassanu è recruteranu e so tracce per eludisce quellu chì li persegue cù dumande consecutive. Sì a caccia hè cuntinuata, u partente sia adulegatu à l'interrogatore perchè u so "tempu hè andatu è duverà andà" o altrimenti ci dice chì ùn sapi micca risponde à ciò ch'è dumandatu. S'ellu appareva una anima umana discarnata, seria direttu è lucidu in i so dichjarazioni è ciò chì disse hà da esse di valore per a persona indirizzata. A natura di a so cumunicazione seria di valore morale, etica, o spirituale, ùn seria micca di quistioni cumuni, cume guasi hè sempre u casu à a fine.

 

 

Se i prughjetti à l'urganità sò solu i scelluli, i sputri o i corpuri di desideriu, chì sò stati discarnati da e anime umane dopu a morte, perchè sò chì sò capaci di comunicà cù i sedatori nantu à un sughjettu cunnisciutu solu à l'individuatu, è perchè hè quellu chì u dirittu sarà sussegnatu una volta e volta?

Se i spooks o e forme di desideriu sò stati cunnessi durante a vita di a terra cù i nomi cù i quali pretendenu esse, sò cuscenti di certi temi, cum'è in casu di un pazza, ma sò solu automatici, si ripetenu ripetutamente è allargati. pinsamenti è desideri di vita. Cum'è un fonografu parlanu ciò chì s'hè parlatu in elli, ma à u cuntrariu di u fonografu anu a voglia di l'animali. Siccomu i so desideri sò stati cunnessi cù a terra, allora sò oghji, ma senza u frenu per via di a presenza di a mente. E so risposte sò suggerite è spessu indicate da e dumande sottumesse, è chì sò vedute da elli in a mente di u quistione, ancu sì ellu ùn pò esse cuscente. Per esempiu, si pò vede una luce riflessa nantu à u cappellu di l'utilizatore o un altru oggettu da ellu chì ùn pò micca esse cuscente. Quandu l'interrogatore hè infurmatu di qualcosa di ciò chì ùn hà micca sappiutu prima, u cunsidereghja maravigliosu è naturalmente pensa chì puderia esse cunnisciutu solu da ellu stessu è l'informatore, mentre chì hè solu a riflessione vistu in mente di quellu interrogatore o altronde hè l'impressione di una traccia causata da a forma di desideriu è da una spressione data ogni volta chì l'occasione a permette.

 

 

Ùn si pò micca negà a fattura chì e spiriti anu da à dì a verità è anu daveranu cunsiglii chì sì seguitu si truveranu à u benefiziu di tutti in questu. Cumu u teossofu, o qualchì altru opattu di spiritualismu, possu negà o spiegà questi fatti?

Nisun teosofistu o altra persona chì rispetta a verità ùn prova mai di nigà i fatti, nè di schivà a verità, nè di pruvà da ammuccià i fatti, nè di spiegalli. L'esercitu di qualsiasi persona amata a verità hè di mette i fatti, micca di nascondeli; ma u so amore per i fatti ùn ci vole micca à accettà cume veru e pretensioni di una persona senza ragione, o quellu di un spook, o di una cunchiglia, o di un elementale, chì si maschera in fine cum'è un caru amicu partutu. Ascolta i rivindicazioni realizate, poi prova a dichjarazione da esse vera o falsa da l'evidenza avanzata. I fatti sempre sò dimustrati stessi. Oltre a bocca, i santi si dimostranu essendu santu, filòsufi per esse filosofi; u discorsu di e persone senza ragiunate li prova chì ùn sò micca ragiunate è i spooks si pruvanu esse spooks. Ùn cridemu micca chì i teosofi s'opponenu à i fatti di Spiritualisimu, ancu s'è neganu i pretenzioni di a maiò parte di i spiritualisti.

A prima parte di a quistione hè: faci "spiriti" qualchì volta dì a verità. Facenu, à volte; ma accade u criminale più induritu per a materia di quellu. In quantu ùn ci hè statu datu un esempiu particulare di a verità dichjaratu da un "spiritu", ci avaristemu à dì chì a verità o a verità dichjarata da ciò chì alcune insisterà à chjamà "spiriti" hè di una natura cumuna. Tali, per esempiu, cum'è una dichjarazione chì in una settimana riceverete una lettera di Maria, o Ghjuvanni, o chì Maria sarà malata, o si sbarazzarà bè, o chì cascà una bona furtuna, o chì un amicu murerà, o chì sarà un accidente. Se una di queste cose sia vera, ci vurria solu à dimustrà chì una entità - sia di caratteru altu o bassu - hè capace di una percepzione sensuale più fine di u listessu esseru, se incarnata. Questu hè cusì perchè ogni corpu percive annantu à quellu pianu nantu à u quali hè funziunatu. Mentre viva in un corpu fisicu, unu percepisce e cose materiali attraverso i sensi fisichi; è l'avvenimenti sò percepiti solu à u mumentu di a so accurrenza, cum'è riceve un friddu, o caduta, o riceve una carta, o riunione cù un accidente. Ma sì unu ùn hè micca limitatu à u corpu fisicu è ancu mantene i sensi, questi sensi agiscenu in u pianu prossimu u fisicu, chì hè l'astrale. Quellu chì funziona in u pianu astrale pò percive l'avvenimenti accaduti quì; U puntu di vista in u pianu astrale hè da un terrenu più altu ch'è u fisicu. Cusì, per esempiu, u pensamentu o intenzione pusitiva di scrive una lettera puderia esse vistu da unu capace di vede una tale intenzione o un pensamentu, o un friddu puderia esse preditu cun certezza videndu a cundizione di u corpu astrale di quellu chì vuleria tena. Certi accidenti ponu ancu esse previsti quandu e cause di esse messe in ballu. Questi cause sò invariabilmente in i pinsamenti o l'azzioni di e persone, è quandu una causa hè datu u risultatu seguita. Per illustrà: se una petra hè ghjittata in l'aria unu pò pronosticà a so caduta assai prima di toccu a terra. Sicondu a forza cù a quale hè stata ghjittata è l'arcu di a so ascensione, a curva di a so discendenza è a distanza à a cascata pò esse predicata precisa.

L'entità chì funzionanu in u pianu astrale puderanu vede cusì e cause dopu chì sò generate è ponu predice un avvenimentu cun precisione perchè ponu vede in l'astrale ciò chì avarà da u fisicu. Ma un assassinu pò vede l'ascensione di una petra è predichendu u so discendente quant'è veramente un santu o un filosofu. Eccu cose di materiale. U cunsigliu datu per evità un accidente ùn prova micca chì hè datu da una anima immortale. Un villanu puderia cunsiglià unu di un accidente imminente cù modu precisu cum'è un sage. Ognunu puderebbe cunsigliate unu chì stà in u modu di una petra discendente è di prevene a so ferita. Cusì puderia esse un lunaticu. Puderia esse dumandatu cumu un tali cunsigliu puderà esse datu da un spook, se un spook hè assicuratu da a mente. Diriamu chì un spook hè infernatu di a mente in u stessu sensu chì un omu inesperatu hè assicuratu senza mente. Ancu s'ellu perde una cunniscenza di a so identità, ci hè una ligera riflessione chì hè implantata à u desideriu, è ferma incù u desideriu. Hè questa riflessione chì dà l'aspettu di a mente in certi casi, ma si deve esse ricordati chì, ancu s'è a cunchiglia ha perdutu a mente chì l'animali resta. L'animali ùn hà micca persu a so astuzia è a astuzia di l'animale cù l'impressione lasciata da a mente li permette di seguità, in certi casi, cum'è quelli chì sò digià urdinati, l'avvenimenti traspiranti in u regnu induve funziona. I fatti si riflettenu annantu à sè stessu cum'è una stampa pò esse riflettuta da un mirroru. Quandu un avvenimentu hè riflessu nantu à u corpu di u desideriu è sta stampa hè cunnessa o ligata cù una di i sitters à l'ordine, u spook o shell risponde à l'immagine pensata riflessa nantu à questu è prova di voce u pensamentu o impressione cum'è un piano. avaristi voce o risponde à a persona chì hà operatu i so chjavi. Quandu un sitter in secenza hà persu o sbagliatu qualcosa, sta perdita resta cum'è una stampa in a so mente è sta stampa hè guardata cum'è una memoria antica. L'immagine hè spessu percepita o riflessa da u corpu di u desideriu o spook. Dopu risponde à a stampa dicendu à u sitter chì in un momentu persu un tali articulu di valore, o chì questu articulu pò esse truvatu da ellu, in u locu duve ellu hà postu, o induve era stata persa. Eccu sò casi induve i fatti sò dichjarati è cunsiglii dati, chì prova chì sia currettu. Per d 'altra banda, induve un fattu hè datu, centu falsi sò dichjarati, è induve u cunsigliu hè una volta currettu, hè mille volte ingannu o dannusu. Dunque dicemu chì hè una perda di tempu è preghjudiziu à dumandà è seguità i cunsiglii di a partenza. Hè un fattu ben cunnisciutu chì tutte e persone chì preganu i punti debuli d'altri, impegnati in scommesse, in ghjoculi o in speculazioni nantu à u mercatu, permettenu à e so vittime destinate à vince piccole somme di soldi, o flatteranu a vittima nantu à a so schietta. in spekulazione. Questu hè fattu per incuraghjite a vittima per cuntinuà u so risicu, ma eventualmente questu hà risultatu in u so fallimentu è a ruina. Simile hè u casu cù i cacciadori è i cacciadori di fenomeni. I pochi fatti chì trovanu veri li incitanu à cuntinuà e so pratiche finu à chì, cum'è l'speculatore, sò in troppu prufonda per esce. I spuglius assumenu u cuntrollu è ponu fine obsessione a vittima interamente è seguitu u fallimentu è a ruina. E statistiche di mediatezza è di fenomeni perseguitori dimostranu queste dichjarazioni.

HW Percival