The Word Foundation

THE

PARMA

LULU, 1910.


Copyright, 1910, da HW PERCIVAL.

MOMENTI CON AMICI.

 

Hè pussibule mette un pensamentu fora di a mente? Se sì, cumu hè fattu; cumu si pò impedisce a so recurrenza è manteneva fora di a mente?

Hè pussibule di mantene un pensamentu fora di a mente, ma ùn hè micca pussibule di mette un pensamentu fora di a mente cumu mettimu un vaghjime fora di a casa. A ragione per chì tante persone ùn sò micca capaci di guardà luntanu i pinsamenti indesevuli, è ùn sò micca capaci di pensà nantu à linee definite, hè perchè credi in a nozione prevalente chì si deve mette i penseri fora di a so mente. Hè impussibile mette un pensamentu fora di a mente perchè in metterà l'attinzione deve esse datu u pensamentu, è mentre chì a mente dà l'attenzione di u pensamentu hè impussibile scacciate da stu pensamentu. Quellu chì dice: Vai à voi male penseru, o, ùn penseraghju micca in questu, o guarda quissa cosa in a so mente sicura cum'è s'ella fussi rivettata. S'ellu si dice à sè stessu chì ùn deve micca pensà à questu o quessu, sarà cum'è l'asceti è l'eremiti è i fanatichi chì facenu una lista di e cose chì ùn deve micca micca pensà è poi avvià per passà sta lista mentalmente è per mette. quelli penseri fora di a mente è fallenu. A vechja storia di "U Gran Orsu Verde" illustra cusì bè. Un alchimista medievale era pestered da unu di i so alunni chì vulianu dì cumu si pudè trasmutà u cummandu in l'oru. U so maestru hà dettu à u pupulu chì ùn pudia micca fà, ancu sì ellu era dettu, perchè ùn era micca qualificatu. Dop'à a continuazione di a richiesta di l'alumanu, l'alchimista hà decisu di insegnà à l'aluminu una lezione è li hà dettu chì mentre andava in viaghju u ghjornu dopu, li lasciarà a formula per a quale puderia riesce se ellu puderia seguità tutte l'istruzzioni. , ma chì ci saria necessariu pagà l'attenzione più vicinu à a formula è esse currettu in ogni dettaglio. U pupulu hè statu diliziosu è iniziatu à u travagliu in u tempu numinatu. Seguitò attentamente e struzzioni è era precisu in a preparazione di i so materiali è di i strumenti. Videndu chì i metalli di a qualità è di a quantità ghjusti eranu in i so cruciuli curretti, è chì a temperatura necessaria hè stata prodotta. Ellu hà fattu cura chì i vapori eranu tutti cunservati è passati per l'alembici è i retorte, è hà truvatu chì i dipositi da questi eranu esattamente cumu dichjaratu in a formula. Tuttu chistu li causò assai soddisfazione è mentre cuntinuò l'esperimentu hà acquistatu fiducia di u so successu finale. Una di e regule era chì ùn deve micca leghje per mezu di a formula ma duverebbe seguità solu quandu ellu prucedeva cù u so travagliu. Cumu hà proceditu, hè ghjuntu à a dichjarazione: Avà chì l'esperimentu hà procedutu finu à avà è chì u metallu hè à u focu biancu, pigliate un pocu di a polva rossa trà l'indicatore è u polzu di a manu diritta, un pocu di a polva bianca. trà l'indicatore d'ordine è u polzu di a manu manca, stà sopra a massa brillante chì avete avà davanti à voi è sia pronta à abbandunà queste polveri dopu avè ubbiditu u prossimu ordine. U giuvanottu hà fattu cum'è urdinatu è leghje: Ora avete arrivatu à a prova cruciale, è u successu seguitarà solu s'ellu site capace di ubbidisce à u seguenti: Ùn pensate micca à u grande ortu verde è assicuravi chì ùn pensate micca à u gran orsu verde. U ghjuvanottu si firmò senza respirazione. "U gran orsu verde. Ùn sò micca pensu à u gran ortu verde ", disse. "U grandi orsu verde! Chì ghjè u grande orsu verde? sò, pensendu à u grande orsu verde ". Cumu hà continuatu à pensà chì ùn deve micca pensà à u grande orsu verde, puderia pensà à nunda altru, finu à quandu li hà finalmente pigliatu chì deve cuntinuà cù u so esperimentu è, ancu se u pensamentu di un un ortu verde maiò era sempre in a so mente si vultò à a formula per vede ciò chì era u prossimu ordine è hà lettu: Avete fallutu in a prova. Ùn anu fiascatu in u mumentu cruciale perchè avete permessu di piglià a vostra attenzione da u travagliu per pensà à un grande orsu verde. U calore in u fornu ùn hè micca stata mantinuta, a quantità bè di vapore hà fiascatu à passà per questu è quella retorta, è hè inutile avà abbandunà e polveri rossi è bianchi.

Un pensamentu ferma in mente sempre chì l'attenzione sia data. Quandu a mente cessa di dà l'attinzione à un pensamentu è si posa annantu à un altru pensamentu, u pensamentu chì hà l'attinzione resta in mente, è quellu chì ùn hà nisuna attenzione esce. U modu di liberazione di un pensamentu hè di mantene a mente di manera definitiva è persistente nantu à un sughjettu o un pensamentu definitu è ​​particulare. Ci serà truvatu chì se questu hè fattu, nisun pensamentu chì ùn anu micca riguardu à u sughjettu pò micca intruduce nantu à a mente. Mentre a mente vole una cosa u so pensamentu girà intornu à quella cosa di u desideriu perchè u desideriu hè cum'è un centru di gravità è attrae a mente. A mente si pò libera da quella voglia, s'ellu vole. U prucessu per quale hè liberatu hè chì vede è capisce chì u desideriu ùn hè micca u megliu per ellu è poi decide nantu à qualcosa chì hè megliu. Dopu chì a mente decide di u sughjettu megliu, duveria diretta u so pensamentu à quellu sughjettu è l'attenzione deve esse datu solu à quellu sughjettu. Per via di questu prucessu, u centru di gravità hè cambiatu da u vechju desideriu à u novu sughjettu di u pensamentu. La Mente decide induve sarà u so centru di gravità. A qualunque sughjettu o oggettu a mente và allora u so pensamentu. Cusì a mente cuntinua à cambià u so sughjettu di u pensamentu, u so centru di gravità, finu à chì amparà à pusà u centru di gravità in ellu stessu. Quandu questu hè fattu, a mente si ritira in ellu stessu e so ramificazioni è e so funzioni, attraversu e viale di u sensu è l'organi di u sensu. A mente, senza funziunà attraversu i so sensi in u mondu fisicu, è amparà à vultà e so energie in sè stessu, finalmente si sveglia à a so propria realità distinta da u so corpu carnale è altri. Fendu cusì, a mente ùn scopre micca solu u so veru veru ma pò scopre u veru sè di tutti l'altri è u mondu reale chì penetra è difende tutti l'altri.

Questa realizazione ùn pò esse uttenuta subitu, ma serà realizata cum'è u risultatu finale di mantene e pinsamenti indesevuli fora di a mente assistendu è pensendu à l'altri chì sò desiderate. Nimu ùn hè subitu capace di pensà solu à u pensamentu chì vole pensà è dunque di sclusà o impedisce à altri penseri di entre in la mente; ma puderà fà cusì si prova è cuntinueghja à pruvà.

HW Percival