The Word Foundation

THE

PARMA

DICEMBRE 1912.


Copyright, 1912, da HW PERCIVAL.

MOMENTI CON AMICI.

 

Perchè u tempu hè spartitu cum'è?

Per chì l'omu pò cuntene un registru di avvenimenti; chì ellu puderà stimà e distanze di l'avvenimenti in a perspettiva di u passatu, è anticipa à quelli à vene. Cum'è definitu da certi filòsufi, u tempu hè "una successione di fenomeni in l'universu." Chì l'omu puderia riesce a so traccia di a so vita è di i so affari, è ancu di l'altri populi ", era obligatu à ideà i mezi di risolve l'avvenimenti in u tempu. Era naturale per misurà l'avvenimenti in terra da a "successione di fenomeni in l'universu". E misure o divisioni di u tempu li sò stati furniti da a natura. L'omu avia da esse un bellu osservatore è di cuntene ciò chì avia osservatu. I so putenzi d'osservazione eranu abbastanza attenti à nutà chì a so vita hè stata marcata da una successione di periodi di luce è scuru, di ghjornu è di notte. U periodu di luce era dovutu à a presenza, u bughjone à l'absenza, di u sole. Vidì chì e stagioni di calore è di friddu eranu dovute à a pusizione di u sole in u celu. Hà amparatu e custellazioni è hà nutatu i so cambiamenti, è chì a staggione hè cambiatu cum'è e custellazioni cambiavanu. A strada di u sole pareva passà per grappe di stelle, custellazioni, chì l'antichi numeravanu cum'è dodici è chjamavanu u zodiacu, o cerculu di vita. Questu era u so calendariu. Custellazioni o segni sò stati chjamati da nomi diffirenti trà populi sfarenti. Cu eccezzioni ecceziunali, u numeru era cuntu cum'è dodici. Quandu u sole era passatu da qualsiasi segnu attraversu tutte e dodici e cuminciava à u listessu signu, quellu cercolu o ciclu era chjamatu annu. Mentre un segnu passava è un altru ghjunghjenu, a ghjente sapia da l'esperienza chì a stagione cambiassi. U periodu da un signu à un altru signu si chjamava un mese solare. I Grechi è i Rumani anu avutu prublemi per dividisce u numeru di ghjorni in un mese, è ancu u numeru di mesi in l'annu. Ma finalmente anu aduttatu l'ordine cumu usatu da l'egiziani. Avemu aduprà u listessu oghje. Una altra divisione hè stata fatta da e fasi di a luna. Pigliò 29 ghjorni è mezzo per a luna per passà e so quattru fasi da una luna nova à a prossima luna nova. I quattru fasi costituiscenu un mese lunare, di quattru settimane è frazione. a divisione di u ghjornu da l'alba à u puntu più altu in i celi è à u tramontu era marcatu secondu u pianu suggeritu in i celi. U dialu di soli hè statu dopu aduttatu. Una maraviglia di cunniscenze astronomiche hè dimustrata da l'accuratezza cù e quali e petre sò state create in Stonehenge in Salisbury Plain in Inghilterra, in i tempi preistorichi. Sia stati creati strumenti, cumu u vetru di l'ora, è l'orologio d'acqua per misurà i periodi. Finalmente l'orologio hè stata inventata è disegnata dopu à i dodici segni di u Zodiacu, eccettu chì i dodici eranu, cum'è pensavanu, per fine di cunvenzione, numerati duie volte. Dodici ore di ghjornu è dodici ore di notte.

Senza un calendariu, per misurà è fissà u flussu di u tempu, l'omu ùn puderebbe nisuna civilisazione, nè cultura, nè affare. U relu chì avà si pò avè per una tristava, rapprisenta u travagliu fattu da una larga linea di meccanica è pensatori. U calendariu hè u risultatu di a somma totale di u pensamentu di l'omu per misurà i fenomeni di l'universu, è di regulà i so affari per questa misura.

HW Percival