The Word Foundation

THE

PARMA

AUGUSTU, 1915.


Copyright, 1915, da HW PERCIVAL.

MOMENTI CON AMICI.

 

Chì hè un bonu modu per cunnessu i stati di a vigilia è di sogningu in modu chì ùn ci sia micca tempu durante chì u dormiente hè incosciente?

U sughjettu di sta ricerca hè quella chì ùn hè generalmente micca cunsiderata. Quelli chì l'anu cunsideratu hà generalmente pensatu ch'ella ùn vale a pena di valurizà. Ma u sughjettu hè impurtante. Ancu se l'interviu inconsciente trà u svegliu è u sognu ùn pò micca esse eliminatu à a pena quant'è l'omu ùn hè più ch'è l'omu, pò esse scurciatu considerablemente. In u statu di vigilia, un omu hè cunuscente di e cose da ellu, è in una certa manera hè consciente di ellu stessu. In u statu di sognu hè cusciente di manera diversa.

L'omu veru hè un principiu cusciente, a luce cuscente in u corpu. Iddu, cum'è issu principiu cuscenti, cuntatti in u statu di veglia u corpu pituitaria, chì hè una ghiandola incrustata in u craniu. A natura di u corpu pituitale li comunica infurmazioni riguardanti l'operazioni involuntarii chì si seguenu in u corpu, cume respirazione, digerimentu, secrezione, è i risultati di questi operazioni cum'è piacevuli o dolore di i nervi. I sensi, per mezu di i nervi, facenu a cunuscenza di u principiu in e cose in u mondu. A natura agisce annantu à questu principiu cunzientu da fora è da fora. Durante u statu di svegliu, da l'internu in quantu à a cundizione di u corpu di l'omu; da senza quant'è l'ogetti di percepzione di u sensu in u mondu. A natura agisce nantu à ellu per mezu di u sistema nervoso simpaticu, a stazione di registrazione di u quale, in u cervellu, hè u corpu pituitaria. Un umanu cuntene u so corpu à traversu u sistema nervoso cintrali, u centru di guvernu di quale hè ancu u corpu pituitariu. Dunque, u principiu cusciente hè in cuntattu cù a natura attraversu u corpu pituitariu, è reagisce à a natura è hà u so corpu nantu à u stessu corpu pituitariu.

U corpu pituitariu hè u sediu è u centru da u quale u principiu consciente riceve impressioni da a natura è da quale u principiu cuscente cuntrola, agisce o agisce contr'à a natura per mezu di u sistema nervoso centrale. I lampu di cuntattu in u statu di maturazione nantu à u corpu pituitariu interferiscenu è frenu e funzioni involuntarii è naturali di u corpu. Dita luce luminosa sopra u corpu pituitariu mettite una stonda nantu à l'operazioni naturali di u corpu, è impedisce à e forze di vita di riparà i tessuti è l'organi è a machina di u corpu, è cusì à manteneu in vigore. I lampi luminosi mantene tuttu u corpu in tensione, è se a tensione hè stata continuata abbastanza longa a morte seguita, postu chì e forze di vita ùn puderanu micca entra mentre u corpu hè in tensione sott'à l'influenza di questi lampi. Per guardà u corpu hè dunque necessariu chì u corpu hà periodi quandu ùn hè micca interferitu, è quandu si pò ripusà è ricuperà. Hè per quessa chì un periodu di ciò chì chjama sonnu hè furnitu per u corpu. U sonnu furnisce una cundizione à u corpu induve e forze di vita ponu entra, riparà è alimentà. U sonnu hè pussibule quandu a luce di u principiu consciente cessa di lampeghjà nant'à u corpu pituitariu.

U principiu cusciente hè una parte di a mente; hè quella porzione di a mente chì cuntatta u corpu. U cuntattu hè fatta à traversu u sistema nervoso cintrali è hè guvernatu à traversu u corpu pituitariu. U despertu hè u statu risultatu da a cunnessione esistente trà u sistema nervoso cintrali è u sistema nervoso simpaticu per mezu di u centru cumunu, u corpu pituitariu. Sempre chì u principiu cunzientu spende a so luce nantu à u corpu pituitariu un omu hè svegliu - vale à dì, cunnuscente di u mondu. Sempre chì l'impressioni sò datu à u principiu cuscente per mezu di u sistema nervoso simpaticu, u principiu cuscente mantene a so luce luminosa da u corpu pituitariu è dunque afferra tuttu u corpu fisicu. Quandu u corpu hè troppu stancu da l'esgotazione è hè esauritu di a so forza vitale, ùn pò micca riceve impressioni da a natura è, dunque, ùn pò micca trasmetterli à u corpu pituitariu, ancu sì a mente li riceve. Hè u casu induve u corpu hè stancu ma a mente vole esse sveglia. Una altra fase hè chì, induve a mente stessa hè indifferenti à l'impressioni chì pò riceve da a natura è hè ella pronta à rinunce. In i dui casi u sonnu resultarà.

U sonnu impone induve l'interruttore chì cunnessa i dui seti di nervi in ​​u corpu pituitariu hè giratu per chì a cunnessione hè rotta.

Dopu chì a cunnessione hè rota u principiu di cuscenza hè in un statu di sognu, o in un statu chì ùn riguarda micca a memoria. I sonni si facenu quandu u principiu consciente lampeghja, cumu si fa spessu, annantu à i nervi di i sensi, chì sò cunnessi cù u cervellu. Se u principiu cusciente ùn lampeghja annantu à sti nervi ùn ci sò sognu.

Durante l'ore di vigilia, u principiu consciente hè in cuntattu intermittente, flash cum'è u corpu pituitaria. Stu cuntattu flash-like hè ciò chì l'omu chjama a cuscenza, ma in fattu chì ùn hè micca cuscenza. Eppuru, in quantu à l'alloghju, è in quantu hè tuttu ciò chì l'omu in a so cundizione attuale pò cunnosce da ellu stessu, lascia, per fine di brevità, esse chjamata cuscenza. Ghjè a basa chì si trova in u so state di risvegliu. Appena seria cuscente o cunnuscente di qualcosa se u mondu esternu ùn s'hè agitu annantu à ellu è u susciteghja. Mentre ellu hè stimatu da a natura hè cunuscente di diverse manere, è u tutale di tutte e sensazioni piacevuli o dolorosi hè quellu chì ellu chjama stessu. U residuu di u tutale di l'impressioni furnite da a natura chì identifica cum'è ellu stessu. Ma questu ùn hè micca ellu stessu. Questa totalità d'impressioni l'impediscenu di sapè quale o quale hè. Cum'ellu ùn sà di quale hè, sta pura dichjarazione ùn daranu micca moltu infurmazioni à l'omu mediu, ferma sempre di valore se u so significatu hè rializatu.

Ci hè, secondu un omu chì si va à dorme, un periodu scuru trà esse cuscente in u statu di veglia è esse cuscente in u statu di sognu. Stu periodu scuru, duranti chì l'omu hè inconsciente, hè causatu da a rottura in a cunnessione quandu l'interruttore hè disattivatu è a luce di u principiu consciente ùn lampeghja più nantu à u corpu pituitaria.

Un omu chì ùn hè micca consciente di qualcosa fora di l'impressioni ricivute per mezu di i sensi in u statu di svegliu o in u statu di sognu, hè, naturalmente, micca conscientu di ellu stessu, cumu hè chjamatu, quandu ùn ci sò impressioni di u sensu, nè in u svegliu. o in sognu. A luce cuscente deve esse cuscente di sè stessu sfarente di i sensi in u svegliu o sognu, per chì un omu pò esse cuscente. Se a luce ùn hè micca cuscente di sè stessu è di un statu completamente diversu da ciò chì hè cunnisciutu in i stati di sveglia è di sognu, allora ùn pò micca avè un periodu di cuscenza ininterrompu trà i dui stati. Ancu se l'omu ùn pò micca esse cunuscitu continuamente, pò scurzà l'intervallu durante u quale ùn hè micca cusciente, cusì pò sembri chì ùn ci hè una pausa.

Prima chì a risposta à a dumanda pò esse capita l'esistenza di questi fatti deve esse capita, ancu s'è i fatti stessi ùn puderanu micca esse rializatu. Quandu questi fatti sò capiti, quellu chì vole esse cuscente durante u periodu scuru trà u statu di svegliu è u sognu capisce chì quella cundizione cuscente ùn deve esse viva solu in u mumentu in vista, salvu chì quella cundizione cuscente esiste durante a sveglia. è i stati di sognu; in altre parolle, chì l'omu deve esse più di un omu chì hè cunuscente di ciò chì chjama ellu stessu, ma chì hè in realtà solu u residuu di a somma totale di l'impressioni chì i sensi facenu nantu à a luce consciente di a mente. Devi esse cuscenti chì ellu hè a luce consciente di a mente, cume distinta da a percepzione di e cose nantu à a quale a luce hè girata.

HW Percival