The Word Foundation

THE

PARMA

DECEMBRE, 1906.


Copyright, 1906, da HW PERCIVAL.

MOMENTI CON AMICI.

 

Natale aghju alcun significatu particulare per un teosofu, è se sì, chì?

U significatu chì Natale hà à un teosofista depende assai di e so credenze razziali o religiose. I teosofi ùn sò micca esentati da preghjudizi, sò sempre mortali. I teosofi, vale à dì i membri di a Società Theosofica, sò di ogni nazione, razza è credimentu. Dependerà dunque in quantu à ciò chì puderianu esse i preghjudizi di u teosofistu particulare. Ci hè pocu persone, però, chì e so opinioni ùn sò micca ampliate da una capiscitura di duttrine teosofiche. L'ebraicu capisce Cristu è Natale in una luce assai diversa cà prima ch'ella diventò un teosofistu. Allora face u Cristianu, è tutti l'altri di ogni razza è credimentu. U significatu particulare attaccatu à Natale da un teosofista hè chì Cristu hè un principiu piuttostu chè una persona, un principiu chì libera a mente da a grande illusione di separazione, avvicina l'omu in cuntattu cù l'ànime di l'omi è u unisce à u principiu di amore divine è saviezza. U sole hè u simbulu di a luce vera. U soli passa à u signu di capricornu u ghjornu 21st di Dicembre à a fine di u so cursu miridiunali. Allora ci sò trè ghjorni quandu ùn ci hè micca un aumentu di a so lunghezza è dopu u ghjornu di 25th di dicembre u sole inizià u so cursu nordu è hè dunque dichjaratu chì hè natu. L'antichi celebranu questa occasione feste festendu e rallegravanu, sapendu chì cù l'avventu di u sole passaria l'invernu, i sementi fussinu fructificati da i raghji di Luci è chì a terra sottu a influenza di u sole ci darebbe fruttu. Un teosofu cunsidereghja u Natale da parechji punti di vista: cum'è a nascita di u sole in u signu capricornu, chì s'applicaria à u mondu fisicu; da l'altra parte è in u sensu più veru hè a nascita di u sole invisibile di luce, u Principe di Cristu. U Cristu, cum'è principiu, deve esse natu nella l'omu, in quale casu l'omu hè salvatu da u peccatu di l'ignuranza chì porta a morte, è deve cumminciate u periodu di a vita chì porta à a so immortalità.

 

 

Hè prubabile chì Ghjesù fussi una vera persona, è chì hè natu u ghjornu di Natale?

Hè più chè prubabile chì alcuni si apparsu, sì u so nome era Ghjesù o Apollonu, o qualsiasi altru nome. U fattu di a prisenza in u mondu di millioni di persone chì si chjamanu cristiani tistimunzia di fà cunnosce chì ci deve esse quarchi chì anu insegnatu i grandi veri, cum'è per esempiu quelli in u Sermone di u Monti - è chì sò chjamati cristiani duttrina.

 

 

Se Ghjesù fussi un veru omu perchè hè chì noi ùn avemu micca più registrazioni storiche di a nascita o di a vita di un omu chì a dichjarazione biblica?

Hè certu chì ùn avemu micca registru storicu nè di a nascita di Ghjesù nè di a so vita. Ancu a riferenza in Ghjiseppu à Ghjesù hè dichjaratu da l'autorità chì hè statu una interpolazione. L'assenza di un such record hè di pocu impurtanza in quantu à u fattu chì un inseme di insegnamenti sò stati agrupati intornu à un caratteru, sia s'ellu hè un caratteru di fantasia o attuale. L'insignamenti esistenu è una di e più grande religioni di u mondu testimonianu di u caratteru. L'annu propiu in u quale hè natu Ghjesù, mancu u teologu più bigottu pò nome per certezza. L'autorità "sò micca d'accordu. Certi dicenu chì era prima di AD 1; altri dicenu chì era tardu cum'è AD 6. Malgradu l’autorità, a pupulazione segue a tenete sin’à l’ora ricunnisciuta da u calendariu di Ghjilianu. Ghjesù pò esse statu un omu attuale è sempre scunnisciutu da u populu in tuttu, durante a so vita. A probabilità hè chì Ghjesù era un maestru chì hà struitu un numeru di quelli chì sò diventati i so allievi, chì l'alumini ricevianu u so insegnamentu è predicavanu i so duttrini. I maestri spessu venenu frà l'omi, ma sò raramenti cunnisciuti in u mondu. Sò selezziunate tali chì sò più adattati per riceve a duttrina-antica è struisce, ma ùn stanu micca in u mondu è instruisce. S'ellu hè statu u casu di Ghjesù, hà da cuntà per i storichi di l'epica micca cunnisciutu d'ellu.

 

 

Perchè chjamanu questu, a 25th di Dicembre, Natale à e ghjorni di Jesusmass o Iesusday, o cù un altru nome?

Micca finu à u quartu o quintimu seculu hè statu u titulu Natale datu à e cerimonie chì si sò realizate u 25th di Dicembre. Un Natale significa a missa di Cristu, una missa celebrata per, di, o di Cristu. Dunque a parolla più apprupriata seria a missa di Ghjesù, chì i servizii chì si fecenu è e cerimonie chjamate "missa" chì sò state realizate a matina di u 25th di Dicembre eranu à Ghjesù, u zitellu chì era natu. Ci hè statu seguitatu da e grandi rallegra di u populu, chì hà brusgiatu u ghjurnale Yule in onore di a fonte di u focu è di a luce; chi stanu pudendu prugna, sbattendu i spezii è rigali chì i sàviu di l'Orienti purtonu à Ghjesù; chì passava intornu à a pruvista di wassail (è chì spessu diventava in modu disgustosamente intossicatu) cum'è un simbulu di u principiu di a vita da u sole, chì hà prumessu a rottura di ghiaccio, u flussu di i ciumi, è a partenza di a sapa in l'arburi. in primavera. L'arbre di Natale è e piante perenne sò state usate in prumessu per u rinuvamentu di a vegetazione, è i rigali sò stati generalmente scambiati, affinchendu u bellu sintimu presente in tutti.

 

 

Ci hè un modu esotericu di capisce a nascita è a vita di Ghjesù?

Ci hè, è apparirà cum'è a più ragiunate per qualsiasi chì a cunsidereranu senza preghjudiziu. A nascita, a vita, a crucifixione, è a risurrezzione di Ghjesù rapprisentanu u prucessu per quellu chì ogni anima deve passà chì entra in a vita è chì in quella vita ghjunghje à l'immortalità. L'insignamenti di a chjesa riguardanti a storia di Ghjesù si alluntanassi da a verità chì li riguarda. Una interpretazione teosofica di a storia biblica hè datu quì. Maria hè u corpu fisicu. A parolla Maria hè a stessa in parechji di i grandi sistemi religiosi, chì anu dichjaratu esseri divini cum'è i so fundatori. A parolla vene da Mara, Mare, Mari, è chì tutti significheghjanu amarezza, mare, caos, a grande illusione. Tali hè ogni corpu umanu. A tradizione frà i Ghjudei in questu tempu, è certi la tenenu ancu oghje, era chì un Messia era da vene. S'era dettu chì u Messia era da esse natu d'una vergine in una manera immaculata. Questu hè assurdu da u puntu di vista di l'esseri di u sessu, ma in perfettu rispettu di verità esoteriche. I fatti sò chì quandu u corpu umanu hè currettamente entrenatu è sviluppatu diventa puro, virgine, castu, immaculatu. Quandu u corpu umanu hà righjuntu u puntu di purità è hè castu, si dicia chì hè Maria, a vèrgine, è hè pronta per cuncepisce immaculamente. U cuncepimentu immaculatu significa chì u propiu diu, l'ego divinu, fructifica u corpu chì hè diventatu vergine. Questa fructificazione o cuncepimentu si compone di una illuminazione di a mente, chì hè a so prima cuncezione vera di l'immortalità è di a divinità. Questu hè micca metaforicu, ma literale. Hè literalmente veru. A purità di u corpu mantenuta, principia una nova vita in quella forma umana. Sta nova vita si sviluppa gradualmente, è hè creatu una nova forma. hè statu cuncipitu da u Spìritu Santu, a luce di l'ego, è natu da a verge Maria, u so corpu fisicu. Cume Ghjesù hà passatu i so primi anni in un'oscurità, cusì deve esse tali essere oscura. Questu hè u corpu di Ghjesù, o quellu chì vene à salvà. Stu corpu, u corpu di Ghjesù, hè u corpu immortale. Hè dichjaratu chì Ghjesù hè ghjuntu à salvà u mondu. Allora face. U corpu di Ghjesù ùn mori quant'è u fisicu, è quellu chì era cuscente cum'è un essere fisicu hè oghji trasferitu à u novu corpu, u corpu di Ghjesù, chì salva da a morte. U corpu di Ghjesù hè immortale è quellu chì hà trovu à Ghjesù, o per quale Ghjesù hè venutu, ùn ne hà più pause o lacune di memoria, postu chì hè in continuu cuscente in ogni circustanza è cundizione qualunque. Hè senza manca in a memoria à traversu u ghjornu, à traversu a notte, à traversu a morte, è à a vita futura.

 

 

Avete parlatu di Cristu cum'è un principiu. Fà una distinzione tra Ghjesù è Cristu?

Ci hè una differenza trà e duie parole è quella chì sò destinate à rapprisintà. A parolla "Ghjesù" era spessu usata cum'è un titulu d'onore è per esse attribuitu à quellu chì si meritava. Avemu dimustratu ciò chì hè u significatu esoteric di Ghjesù. Avà in quantu à a parolla "Cristu", vene da u grecu "Chrestos", o "Christos". Ci hè una differenza trà Chrestos è Christos. Chrestos era un neòfita o un discepulu che era in prova, e mentre in prova, preparatorio per a so crucifissione simbolica, era chjamatu Chrestos. Doppu l'iniziazione, hè statu untu è chjamatu Christos, l'Ugitu. Dunque quellu chì hà passatu per tutti i prucessi è iniziazioni è cunnuscenza o unione cù Diu hè statu chjamatu "a" o "i Christos". Questu si applicà à un individuu chì hà righjuntu u principiu Cristu; ma Cristu o Christos senza l'articulu definitu hè u principiu di Cristu è micca nisun individuu. In relazione à u titulu Ghjesù, u Cristu, significa chì u principiu Cristu avia operatu o pigliatu a so abitazione cù u corpu di Ghjesù, è u corpu di Ghjesù era dopu chjamatu Ghjesù Cristu per mustrà chì quellu chì era diventatu immortale avendu u corpu di Ghjesù ùn era micca solu immortale cum'è un individuu, ma quellu era ancu cumpassione, divina, divina. Nantu à u Ghjesù storicu, ne ricorderemu chì Ghjesù ùn era micca chjamatu u Cristu finu à ch'ellu era statu battezzatu. Mentre era arrivatu da u fiume Jordan, hè dettu chì u spiritu hè cascatu nantu à ellu è una voce da u celu disse: "Eccu u mo figliolu amatu, in quale mi piacè bè." Allora, dopu, Ghjesù hè statu chjamatu Ghjesù u Cristu, o Cristu Ghjesù, cusì significendu l'omu-Diu o u Diu-omu. Ogni umanu pò esse diventatu un Cristu unendu sè stessu à u principiu di Cristu, ma prima di l'unione pò fà hè duverebbe avè una seconda nascita. Per utilizà e parolle di Ghjesù, "Devi esse natu di novu prima di pudè eredità u regnu di i celi". Cioè, u so corpu fìsicu ùn era micca per rinasce un criaturu, ma chì ellu, cum'è umanu, deve esse natu. cum'è un essere immortale da o per mezu di u so corpu fìsicu, è chì tale nascita seria a nascita di Ghjesù, u so Ghjesù. Allora solu saria pussibile per ellu eredità u regnu di i celi, perchè ancu se hè pussibile per Ghjesù esse furmatu ind'un corpu vèrgine, ùn hè micca pussibule per u principiu di Cristu esse cusì furmatu, postu chì hè troppu alluntanatu da a carne è hà bisognu di un corpu più evoluzionatu o sviluppatu per manifestà attraversu. Hè dunque necessariu di avè u corpu immortale chjamatu Ghjesù o da qualsiasi altru nome sviluppatu davanti à Cristu cum'è u Logosu, a Parola, pò manifestà à l'omu. S'arricurdarà chì Paulu hà esortatu i so culleghi o i discepuli à travaglià è à pricà finu à chì Cristu deve esse furmatu in elli.

 

 

Chì ragione particulare ci hè per celebrà u 25th ghjornu di Dicembre cum'è quellu di a nascita di Ghjesù?

A ragione hè chì hè a stagione naturale è pò esse celebrata in nisun altru tempu; sia per un puntu astronomicu, sia cum'è a nascita di un corpu fisicu umanu storicu, o cum'è a nascita di un corpu immortale, a data deve esse à u 25th ghjornu di dicembre, o quandu u sole passa in u signu capricornu. L'anziani sapianu bè questu, è anu celebratu i anniversari di i so salvadori annantu à circa u 25th di Dicembre. L'Egiziani anu celebratu l'anniversariu di a so Horus u 25th day di dicembre; i Persiani anu celebratu l'anniversariu di a so Mithras u ghjornu di 25th di Dicembre; i Rumani celebravanu a so Saturnalia, o età d'oru, u ghjornu 25th di Dicembre, è à questa data u sole era natu è era u figliolu di u sole invisibili; o, cume dicenu, "mori natalis, invicti, solis." O l'anniversariu di u sole invincibile. A relazione di Ghjesù à Cristu hè cunnisciutu da a so presunta storia è u fenomenu solare, perchè ellu, Ghjesù, hè natu u 25th di Dicembre, chì hè u ghjornu in chì u sole inizia u so viaghju in u nordu in signu di capricornu, u principiu. di u solstiziu d'invernu; ma ùn hè micca finu à chì hà passatu l'equinoczio vernale in u signu di l'aria chì si dici chì hà righjuntu a so forza è u putere. Tandu e nazioni di l'antichità cantavanu i so canti di ralegra è di elogi. Hè in questu tempu chì Ghjesù diventa u Cristu. Hè risuscitatu da i morti è hè unitu cù u so diu. Questa hè a raghjoni perchè celebremu l'anniversariu di Ghjesù, è perchè i "pagani" anu celebratu l'anniversariu di e so divinità rispettivi u 25th ghjornu di dicembre.

 

 

S'ellu hè pussibule per un omu di diventà un Cristu, cumu hè fattu è cumu si hè connessu cù u 25th ghjornu di Dicembre?

À un criatu in casa cristiana ortodoxa, una tale dichjarazione pò parè sacrilegi; à u studiente familiarizatu da a religione è a filusufìa ùn pare micca impussibile; è i Científici, almenu di tutti, anu da cunsidereghja l'impussibule, perchè hè una questione di evoluzione. A nascita di Ghjesù, a seconda nascita, hè cunnessa cù u 25th di Dicembre per parechje raghjone, trà i quali ci hè chì un corpu umanu hè custruitu annantu à u listessu principiu chì a terra è cunfurmeghja a stesse leggi. Sia a terra è u corpu cunfurmanu à e lege di u sole. U ghjornu 25th di dicembre, o quandu u sole entra in u signu di capricornu, u corpu umanu, sempre chì averia passatu per tutte e furmazioni è di sviluppu previ, hè megliu adattatu per una tale ceremonia. I preparazioni previ necessarii sò chì una vita di castità assoluta deve esse viva, è chì a mente deve esse ben furmata è qualificata, è esse capace di cuntinuà ogni linea di travagliu per qualsiasi tempu. A vita castista, u corpu sanu, i desideri cuntrullati è a mente forte permettenu di quella chì era chjamata a semente di Cristu per arradicà in u terrenu vergine di u corpu, è dentru u corpu fisicu per custruisce un corpu etericu interiore di un semi. -divine natura. Induve questu hè statu fattu i prucessi necessarii sò passati. U tempu era arrivatu, a cerimonia s'hè fattu, è per a prima volta u corpu immortale chì era statu longu sviluppatu in u corpu fisicu, infine, passò fora di u corpu fìsicu è hè natu da ellu. Stu corpu, chjamatu u corpu di Ghjesù, ùn hè micca u corpu astrale o linga sharira parlatu da i teosofi, nè hè alcunu di i corpi chì si manifestanu in cie o à quali media adupranu. Ci hè parechje ragiuni per quessa, trà e quali hè chì u corpu linga sharira o astrale hè cunnessu cù u corpu fisicu, da un filu o un cordone umbilicale, mentri l'immortale o u corpu di Ghjesù ùn hè micca cusì cunnessu. A linga sharira o u corpu astrale di u mediu hè micca intelligente, mentri u Ghjesù o u corpu immortale ùn hè micca solu separatu è distintu da u corpu fisicu, ma hè sàviu è potente è hè abbastanza consciente è intelligente. Ùn abbandunà mai a perdita di a cuscenza, nè ne hà alcuna pausa in a vita o da a vita o in a vita o in viulenza in a memoria. I prucessi necessarii per avè a vita è per uttene a seconda nascita sò longu e linee è i principii di u zodiacu, ma i dettagli sò troppu longi è ùn ponu micca da quì.

HW Percival