The Word Foundation

Quandu ma hà passatu per mahat, ma sarà sempre ma; ma ma sarà unitu cù mahat, è sia un mahat-ma.

- U Zodiac.

THE

PARMA

Vol. 9 LULU, 1909. N ° 4

Copyright, 1909, da HW PERCIVAL.

ADEPTI, MASTERI E MAHATMAS.

Queste parole sò in usu generale per parechji anni. I primi dui venenu da u latinu, l'ultimu da u Sanscrittu. Adeptu hè una parolla chì hè stata aduprata da usu seculi durante parechji seculi è hè stata applicata in parechji modi. Era, però, adupratu in un modu particulare da i alchimisti medievali, chì in l'usu di u termine, significava unu chì averebbe ottenutu a cunniscenza di l'arti alchimichi, è chì era pricientu in a pratica di l'alchimia. In usu cumunu, u termine era appiicatu à qualsiasi chì hà sappiutu prufessiunate in a so arte o professione. A parolla maestru hè statu in usu cumunu da i tempi primi. Hè derivatu da u magister latinu, un rignante, è hè stata usata cum'è titulu per indicà unu chì avia l'autorità sopra l'altri in ragione d'impiegu o di u putere, cum'è capu di una famiglia, o cum'è maestru. Hè stata data un locu speciale in a terminologia di l'alchimisti è di i rosicruciani di i tempi medievali cum'è un significatu chì era diventatu maestru di u so sughjettu, è chì era capace di dirige è di struisce l'altri. U termine mahatma hè una parolla sanscrita, u significatu cumuni essendu grande alma, da maha, grande, è atma, anima, chì data di parechji mila anni. Ùn hè, però, micca statu incorpore in a lingua inglese finu à tempi recenti, ma avà si pò truvà in lexiconi.

U terminu mahatma hè ora applicatu in u so paese nativu à tutti quelli chì sò cunsiderati grandi in anima in quantu à fakirs indiani è yogis. In l'occidente, a parolla hè generalmente appiicata à quelli chì si cunsideranu chì anu ottenutu u più altu gradu di adeptship. Dunque, sti termini sò stati in usu cumunu per centinaie è migghiara d'anni. Un significatu particulare hè statu datu per elli in l'ultimi trenta-cinque anni.

Dapoi a fundazione di a Società Teosofica in 1875 in New York da Madam Blavatsky, sti termini, per via di l'usu da ella, anu assunciatu un significatu di qualchì manera sfarente è più indicata chè prima. Madama Blavatsky hà dichjaratu ch'ella era stata urdinata da adepti, maestri o mahame per furmà una sucità per fà cunnosce à u mondu certi insegnamenti riguardanti Diu, a Natura è l'Umanu, chì l'insignamenti à u mondu eranu sminticati o chì ùn ne sapia micca. Madam Blavatsky hà dichjaratu chì l'adepti, i maestri è i mahatmi di quale ella parlava eranu omi posseduti di a più alta sapienza, chì cunnuscenu di e lege di a vita è di a morte, è di i fenomeni di a natura è chì sapianu cuntrullà e forze di natura è pruduce fenomeni secondu a legge naturale cume desideranu. Ella hà dettu chì questi adepti, maestri è mahatme da quale hà ricevutu a so cunniscenza eranu situati in l'Orienti, ma chì esistianu in tutte e parte di u mondu, anche se scunnisciuti per l'umanità in generale. In più, Madam Blavatsky hà dettu chì tutti l'adepti, i maestri è i mahatmi eranu o eranu omi, chì à longu andà è per sforzu continuu avianu riisciutu à dominaru, domine è cuntrullendu a so natura inferiore è chì eranu capaci è facianu agisce secondu a cunniscenza. è saviezza à chì anu righjuntu. In u Glossariu Theosophical, scrittu da Madam Blavatsky, truvamu i seguenti:

"Adeptu. (Lat.) Adeptus, "Quellu chì hà attualizatu." In Occultismu quellu chì hà arrivatu à u stadiu di Iniziazione, è diventate un Maestru in a scienza di a filusufia esoterica ".

"Mahâtma. Lit., "grande ànima." Un adeptu di u più altu ordine. Esseri esaltati chì, avendu ottenutu a padronanza di i so principii inferiori, sò dunque vivi senza ostacoli da l'omu di carne, è anu in pussessu di cunniscenza è di putenza proporzionale à a tappa di a so evoluzione spirituale. "

In i volumi di "Theosophist" è di "Lucifer" prima di 1892, Madama Blavatsky hà scrittu assai nantu à adepti, maestri è mahatme. Dapoi, una letteratura considerableu hè stata sviluppata per mezu di a Società Teosofica è in quale parechji usi sò stati fatti di sti termini. Ma Blavatsky hè l'autorità è tistimone davanti à u mondu in quantu à l'esistenza di l'esseri di quale ella parlava cum'è adepti, maestri è mahatme. Questi termini sò stati aduprati da i teosofi è altri in un sensu diversu da u significatu datu da Blavatsky. Di questu parleremu più tardi. Tutti quelli, però, chì anu messu in cuntattu è accettatu e duttrine da ella è chì dopu parranu è scrivenu in seguitu riguardanti adepti, maestri è mahatme avendu cunfessamente a cunniscenza di elli da ella. Madam Blavatsky da i so insegnamenti è i so scritti hà datu evidenza di una certa fonte di cunniscenza da chì vene l'insignamenti cunnisciuti cum'è teosofichi.

Mentre Madam Blavatsky è quelli chì capìanu u so insegnamentu anu scrittu annantu à adepti, maestri è mahatme, ùn ci hè micca statu datu infurmazione definita nè diretta quant'è u significatu particulare di ognunu chì si distingue da l'altru di sti termini, nè di a pusizione è di tappe. chì questi esseri chjenu in evoluzione. A causa di l'usu fattu da i termini da Madam Blavatsky è a Società Teosofica, questi termini sò stati dopu aduttati da altri chì, cù parechji teosofi, usanu i termini cum'è sinonimi è in modu cunfusu è indiscriminatu. Dunque ci hè un bisognu sempre più crescente di informazioni riguardanti à quale è à chì significanu i termini, per chì, induve, quandu è cumu, l'esseri ch'è rapprisentanu esistenu.

Se ci sò esseri cum'è adepti, maestri è mahatme, allora devenu occupà un locu è una tappa definite in l'evoluzione, è questu locu è stadiu deve esse truvatu in ogni sistema o pianu chì tratta veramente di Diu, a Natura è l'Umanu. Ci hè un sistema chì hè furnutu da a natura, u pianu di quale stà in l'omu. Stu sistema o pianu hè cunnisciutu cum'è u zodiac. Tuttavia, u zodiac di quale ne parlemu, ùn sò micca e custellazioni in u celu cunnisciutu da stu termu, anche se sti dodici constelazioni simbulizeghjanu u nostru zodiacu. Ne parlemu nè di u zodiacu in u sensu chì hè usatu da astrologi muderni. U sistema di u zodiacu di quale parlemu hè statu scupertu in parechji editoriale chì anu prisentatu in "A parolla".

Ci serà truvatu cunsultendu queste articuli chì u zodiac hè simbulizatu cun un cerculu, chì à u turnu significa una sfera. U cercolu hè divisu per una linea orizontale; a mità superiore hè detta chì rapprisenta a manera non manifesta è a mità bassa l'universu manifestatu. I sette segni da u cancer (♋︎) à u capricornu (♑︎) sottu a linea orizzontale riguardanu l'universu manifestatu. I segni sopra a linea orizontale media sò simbuli di l'universu non manipulatu.

L'universu manifestatu di sette segni hè divisu in quattru mondi o sfere chì, cuminciendu cù i più bassi, sò e fisiche, l'astrali o psichiche, i sferi mentali è spirituali o mondi. Questi mondi sò cunsiderati da un puntu di vista involutariu è evolutivu. U primu mondu o sfera chjamatu in esistenza hè u spirituale, chì hè nantu à a linea o pianu, u cancer - u capricornu (♋︎ — ♑︎) è in u so aspettu involutariu hè u mondu di respirazione, u cancer (♋︎). U prossimu hè u mondu di a vita, leo (♌︎); u prossimu hè u mondu di a forma, virgu (♍︎); è u più bassu hè u mondu di u sessu fisicu, libra (♎︎). Questu hè u pianu di involuzione. U cumplementu à u cumpletu di sti mondi hè vistu in i so aspetti evolutivi. I segni currispondenti à è cumpletu quelli citati sò scorpione (♏︎), sagittariu (♐︎), è capricornu (♑︎). Scorpio (♏︎), u desideriu, hè l'urdinamentu righjuntu in u mondu di a forma, (♍︎ — ♏︎); pinsatu (♐︎), hè u cuntrollu di u mondu di a vita (♌︎ — ♐︎); è individualità, capricornu (♑︎), hè a cumpletazione è a perfezione di u soffiu, u mondu spirituale (♋︎ — ♑︎). I mondi spirituali, mentali è astrali sò equilibrati è equilibrati in u per mezu di u mondu fisicu, libra (♎︎).

Ogni mondu hà u so propiu esseri chì hè cuscenti di esse in u mondu particulare à chì appartene è in quali abbitanu. In involuzione, l'esseri di u mondu di respira, quelli di u mondu di a vita, quelli in u mondu di a forma, è quelli in u mondu fisicu eranu ognunu cunuscenti di u so mondu particulare, ma ogni classa o tipu in u so mondu ùn era micca o ùn hè micca cuscente. di quelli in tramindui di l'altri mondi. Per esempiu, l'omu strettamente fisicu ùn hè micca cuscente di e forme astrale chì sò in ellu è chì li circundanu, nè di a sfera di vita in quale vive è chì pulseghja attraversu, nè di i soffii spirituali chì li dodanu. essendu distintivu è in e per quale hè pussibile per ellu a perfetta. Tutti issi mondi è principii sò in intornu è intornu in l'omu fisicu, in quantu sò intornu è intornu à u mondu fisicu. U scopu di l'evoluzione hè chì tutti questi mondi è i so principii intelligenti anu da esse equilibrati è agiscenu intelligente per mezu di u corpu fisicu di l'omu, cusì chì l'omu in u so corpu fisicu deve esse cuscente di tutti i mondi manifestati è esse capace di agisce in modu intelligente in ogni o tutti i mondi mentre sò sempre in u so corpu fisicu. Per fà questu fermu è continuamente, l'omu deve fà per ellu stessu un corpu per ognunu di i mondi; ogni corpu deve esse di u materiale di u mondu in quale hè per agisce intelligente. In a tappa attuale di l'evoluzione, l'omu hà in ellu principii chì sò stati chjamati; vale à dì ch'ellu hè un soffiu spirituale per una vita pulsante in una forma definitiva in u so corpu fisicu chì agisce in u mondu fisicu. Ma hè consciente di u so corpu fisicu solu, è di u mondu fisicu solu perchè ùn hà custruitu nisun corpu o forma permanente per ellu stessu. Hè cusciente di u mondu fisicu è u so corpu fisicu avà perchè hè funziunatu in u corpu fisicu quì è ora. Sò cuscenti di u so corpu fìsicu mentre durà è micca più; e in quantu u mondu fisicu è u corpu fisicu sò solu un mondu è un corpu di equilibriu è equilibriu, hè dunque incapace di custruisce un corpu fisicu per durà per u cambiamentu di u tempu. Continua à custruisce i corpi fisichi unu dopu à l'altru attraversu numerosi vivi in ​​ellu per una curta durata, è à a morte di ognunu si ritira in u statu di u sonnu o di riposu in u mondu di a forma o in u mondu di u pensamentu senza avè equilibratu. i so principii è si truvò. Ritorna in u fisicu è continuerà cusì à riesce a vita dopu a vita finu à ch'ella stabilisce per ellu stessu un corpu o corpi diversi da u fisicu, in u quale pò campà a cuscenza in o fora di u fisicu.

♈︎ ♉︎ ♊︎ ♋︎ ♌︎ ♍︎ ♏︎ ♐︎ ♑︎ ♒︎ ♓︎ ♈︎ ♉︎ ♊︎ ♋︎ ♌︎ ♍︎ ♎︎ ♏︎ ♐︎ ♑︎ ♒︎ ♓︎ ♎︎
Figura 30.

L'umanità ora vive in corpi fisichi è hè cusciente di u mondu fisicu solu. In u futuru umanu vivaranu ancu in i corpi fisichi, ma l'omi creceranu fora di u mondu fisicu è seranu cuscenti di ogni altru mondu, cume custruiscenu un corpu o un vestitu o una vestura cù o attraversu per quale puderanu agisce in quelli mondi.

I termini adept, master è mahatma rapprisentanu i stadii o i gradi di ognuna di l'altri trè mondi. Queste tappe sò marcate secondu u gradu da i segni o simbuli di u pianu universale di u zodiacu.

Un adeptu hè quellu chì hà amparatu à fà usi di i sensi interni analogi à quelli di i sensi fisichi è chì pò agisce è attraversu i sensi interni in u mondu di e forme è di i desideri. A diferenza hè chì mentre l'omu agisce attraversu i so sensi in u mondu fisicu è percepisce per mezu di i so sensi cose tangibili per i sensi fisichi, l'adeptu usa sensi di vista, di sente, d'odore, di tastà è di toccu in u mondu di e forme è di i desideri, è chì mentre chì e forme è i desideri ùn puderianu esse vistu nè sentite da u corpu fisicu, hè issa capace di u cultivamentu è di u sviluppu di i sensi interni, di percepisce è di trattà cù i desideri chì agiscenu per via di a forma chì i desideri impelianu u fisicu à l'azzione. L'adeptu cum'è tali agisce in un corpu di forma simile à u fisicu, ma a forma hè cunnisciuta da esse secondu a natura è u gradu di a so vuluntà è hè cunnisciutu per tutti quelli chì ponu agisce intelligente in i piani astrali. Hè à dì, cum'è qualsiasi omu intelligente pò dì à a razza è a classa è u gradu di cultura di qualsiasi altru omu fisicu, cusì un adeptu pò cunnosce a natura è u gradu di qualsiasi altre adept chì pò scontre in u mondu di forma di desideriu. Ma mentre unu chì vive in u mondu fisicu pò ingannà un altru omu in u mondu fisicu, in quantu à a so razza è a pusizione, nimu in u mondu in forma di desideriu pò ingannà un adeptu in quantu à a so natura è u gradu. In a vita fisica u corpu fisicu hè intactu in forma da a forma chì dà a materia in forma, è sta materia fisica in forma hè impelta à l'azzione da u desideriu. In l'omu fisicu a forma hè distinta è definita, ma u desideriu ùn hè micca. L'adeptu hè quellu chì hà custruitu un corpu di desideriu, chì corpu di u desideriu pò sia agisce per via di a so forma astrale o da sè stessu cum'è un corpu di desideriu, à u quale hà datu forma. L'omu ordinariu di u mondu fisicu hà assai voglia, ma sta voglia hè una forza ceca. L'adeptu hà plasmatu a forza ceca di u desideriu in forma, chì ùn hè più cecu, ma hà i sensi currispondenti à quelli di u corpu di forma, chì agiscenu per via di u corpu fisicu. Dunque, un adeptu hè quellu chì hà righjuntu l'usu è a funzione di i so desideri in un corpu in forma aparta o indipendente di u corpu fisicu. A sfera o mondu induve l'adept cum'è tali funzioni hè u mondu astrale o psichicu di forma, in u pianu di virgo-scorpio (♍︎ — ♏︎), forma di desideriu, ma agisce da u puntu di u desideriu di scorpio (♏︎). Un adeptu hà raghjuntu azzione completa di u desideriu. L'adeptu cum'è tali hè un corpu di desideriu chì agisce in una forma fora di u fisicu. E caratteristiche d'un adeptu sò chì tratta di fenomeni, cum'è a produzzione di forme, u cambiamentu di e forme, l'invucazione di e forme, u cumbugliu à l'azzione di e forme, chì tuttu hè cuntrullatu da u putere di u desideriu, cum'ellu agisce. da u desideriu nantu à e forme è e cose di u mondu di u sensu.

Un maestru hè quellu chì hà assuciatu è equilibratu a natura sessuale di u corpu fisicu, chì hà superatu i so desideri è a materia di u mondu di a forma, è chì cuntrola è dirige a materia di u mondu di a vita in u pianu di leo-sagittariu (♌︎ —♐︎) da a so pusizione è per u putere di u pensamentu, u sagittariu (♐︎). Un adeptu hè quellu chì, per forza di u desideriu, hà righjuntu à azzione libera in u mondu di forma-desideriu, separatu è apartu da u corpu fisicu. Un maestru hè quellu chì hà masterizatu l'appetite fisiche, a forza di u desideriu, chì hà u cuntrollu di i currenti di vita, è chì hà fattu questu da u putere di u pensamentu da a so pusizione in u mondu mentale di u pensamentu. Hè un maestru di a vita è hà evolutu un corpu di pensamentu è pò vive in stu corpu di pensamentu chjaru è liberu di u so corpu di u desideriu è u corpu fisicu, ancu s'ellu pò campà o agisce per via di o dui o dui. L'omu fisicu s'occupa di l'ogetti, l'adeptu tratta di i desideri, un maestru si tratta di u pensamentu. Ogni agisce da u so mondu. L'omu fisicu hà sensu chì l'attira versu l'ogetti di u mondu, l'adept ha trasfiritu u so pianu d'azzione ma hà sempre i sensi currispondenti à quelli di u fisicu; ma un maestru hà superatu è risuscitatu sopra à l'ideale di a vita da quale i sensi è i desideri è i so oggetti in u fisicu sò mero riflessioni. Siccomu l'ogetti sò in u fisicu è i desideri sò in u mondu di a forma, cusì i pinsamenti sò in u mondu di a vita. L'ideale sò in u mondu di u pensamentu mentale ciò chì i desideri sò in u mondu di a forma è l'oggetti in u mondu fisicu. Cum'è un adeptu vede i desideri è i formi invisibili à l'omu fisicu, cusì un maestru vede è tratta i pinsamenti è l'ideali chì ùn sò micca percepiti da l'adept, ma chì pò esse apprezzatu da l'adeptu in modu simile à u sensu in u quale l'omu fisicu si sente u desideriu. è forma chì ùn hè micca fisicu. Cume u desideriu ùn hè micca distintu in forma in l'omu fisicu, ma hè cusì in adept, cusì in u pensamentu adept ùn hè micca distintu, ma u pensamentu hè un corpu distintivu di un maestru. Cum'è un adeptu hà cumandamentu cumpletu è l'azzione di u desideriu, fora di u fisicu chì l'omu fisicu ùn hà micca, cusì un maestru hà l'azzioni è u putere pienu è liberu di u pensamentu in un corpu di pensamentu chì l'adept ùn hà micca. I caratteristiche caratteristiche di un maestru sò chì tratta di a vita è di l'ideale di a vita. Dirisce è cuntrola i currenti di a vita secondu ideali. Cusì agisce cù a vita cum'è un maestru di a vita, in un corpu di pensamentu è cù u putere di u pensamentu.

Un mahatma hè quellu chì hà superatu, cresciutu da, vissutu è risuscitatu sopra u mondu sessuale di l'omu fisicu, u mondu di forma-desideriu di l'adept, u ​​mondu di a vita pensatu di u maestru è agisce liberamente in u mondu di respirazione spirituale. cum'è un individuu pienu cusciente è immortale, avè u dirittu di esse liberatu sanu è apartu da o esse cunnessu cù o agisce per mezu di u corpu di u pensamentu, u corpu di u desideriu è u corpu fisicu. Un mahatma hè a perfezione è a cumpletazione di l'evoluzione. U Alpi era u principiu di l'involuzione di i mondi manifestati per l'educazione è a perfezione di a mente. L'individualità hè a fine di l'evoluzione è a perfezione di a mente. Un mahatma hè cusì sviluppu pienu è cumpletu di l'individualità o di a mente, chì marca a fine è a rializazione di l'evoluzione.

Un mahatma hè una mente individualizata libera da a necessità di cuntattu ulteriore cù qualcunu di i mondi più bassi di u mondu di respirazione spirituale. Un mahatma si tratta di respirazione secondu a lege per quale tutte e cose sò respirate in manifestazione da l'universu non manifistificatu, è per quale tutte e cose manifestate sò respirate di novu in quellu chì ùn hè micca manifestatu. A mahatma tratta di idee, di e verità eterne, di e realtà ideali, è secondu e quali i mondi sensuali apparsu è scomparenu. Cum'è oggetti è sessu in u mondu fisicu, è i sensi in u mondu di u desideriu, è ideali in u mondu pensatu, causanu azzione da l'esseri in quelli mondi, cusì sò l'idee e leggi eterne sicondu e per quali mahatme agiscenu in u spirituale. mondu di respirazione.

Un adeptu ùn hè micca liberu di a reincarnazione perchè ùn hà superatu u desideriu è ùn hè micca liberatu da virgo è scorpio. Un maestru hà guadagnatu u desideriu, ma pò ùn esse liberatu da a necessità di reincarnate perchè mentri ellu hà padronatu u so corpu è u desideriu, ùn pò micca esse alluntanatu tuttu u karma cunnessu cù i so pensamenti è azioni passati, è induve ùn hè micca pussibule per ellu à travaglià in u so corpu fisicu prisente tutta u karma chì hà engendutu in u passatu, li incumberanu per ellu reincarnate in tanti cosi è cundizioni da esse necessariu per ch'ellu possu cumparisce completamente è completamente u so karma secondu. à a lege. Un mahatma difiere di l'adeptu è di u maestru in u fattu chì l'adept deve sempre rincarnate perchè hè sempre fattu di karma, è un maestru deve reincarnate perchè, ancu se ùn hè più fattu un karma, hà travagliatu quellu chì hà digià fattu, ma u mahatma, avendu cessatu di fà u karma è avè travagliatu tutte e karma, hè liberatu da tutte e necessità di reincarnate. U significatu di a parola mahatma face chjaru. Ma indica mani, a mente. Ma hè l'ego o mente individuale, mentre u mahat hè u principiu universale di a mente. Ma, a mente individuale, agisce in mahat, u principiu universale. Stu principiu universale cumprendi tutti l'universu manifestatu è u so mondu. Ma hè u principiu di a mente chì hè individuale distintu da, ancu s'ellu hè in u mahat universale; ma ma deve diventà una individualità cumpleta, chì ùn hè micca in principiu. In principiu u ma, una mente, agisce da u mondu spirituale di a respira à u signu cancru (♋︎), respirazione, è ci resta finu à l'involuzione è u sviluppu di altri principii u puntu più bassu di l'involuzione hè righjuntu in libra (♎︎) ), u mondu fisicu di u sessu, da quale puntu l'altri principii necessarii per u sviluppu è a perfezione di a mente anu da esse evoluzione. Ma o mente agisce in u mahat o mente universale attraversu tutte e so fasi d'involuzione è per evoluzione finu à chì emerge è risalite in avion, mondu per mondu, à u pianu annantu à l'arcu crescente currispondente à u pianu da u quali partiu. arcu discendente. Cuminciò a so descendenza à u cancer (♋︎); u puntu più bassu righjuntu era libra (♎︎); da culà hà iniziatu a so urganza è si alza versu u capricornu (♑︎), chì hè a fine di u so viaghju è hè u listessu pianu da quandu hè descenditu. Era ma, a mente, à u principiu di l'involuzione à u cancer (♋︎); hè ma, a mente, à a fine di l'evoluzione in capricornu (♑︎). Ma a ma hè passata per mahat, è hè un mahat-ma. È vale à dì chì a mente hè passata per tutte e fasi è tutti i gradi di a mente universale, mahate, è avè unitu cun ella è à u listessu tempu cumpletà u so pienu individuità hè, dunque, un mahatma.

(À seguità.)