The Word Foundation

Cum'è in a sementa di loto u futuru lotus hè cusì, in a forma di l'omu, u tipu perfettu di l'umanità hè oculatu. Stu tippu deve esse cuncipitu in modu immaculatu, allora attraversu u so corpu vergine chì sia natu. Ogni natu cusì diventatu u Salvadore di u mondu chì salva da l'ignuranza è a morte.

S'era dettu di a vechja: a parolla hè persa: hè diventata carne. Cù u criscatu di u Salvadore, a parolla persa serà truvata.

—Virgu

THE

PARMA

Vol. 1 SETTEMBRE, 1905. N ° 12

Copyright, 1905, da HW PERCIVAL.

FORMA.

A materia PRIMORDIALE ùn puderia micca esse sviluppata per circustanze fortuvite in i mondu ordinati in u spaziu senza un principiu di cuncepimentu o di Forma.

Senza un principiu di forma a materia simplice ùn puderia micca esse cumminati è sviluppati in forma concreta. Senza un principiu di forma l'elementi di a terra, di e piante, è di l'animali, ùn puderebbe cuntinuà cum'è tali. Senza u principiu di furmà l'elementi di a terra, di e piante, è di l'animali, si dissociassi è ritornaranu in quellu statu primariu d'induve sò isciutu. Per materia di forma hè adattazione à l'usi, è avanzanu da regnu à regnu per via di a forma. Tutta a forza hè a materia, è tutta a materia hè a forza, a forza è a materia chì sò i dui opposti di a stessa sustanza in ogni pianu di azzione. U spiritu nantu à piani più elevati diventa materia nantu à u nostru pianu, è a materia di u nostru pianu rinuverà spiritu. Da semplice materia elementare, attraversu u nostru mondu è fora, à l'intelligenza spirituale, tuttu hè cumpostu da materia è spiritu, o "forza" cume alcuni preferiscenu chjamà spiritu - ma ci sò sette piani di a so azzione. Avemu campà annantu à u fisicu, u più bassu in puntu di materialità, ma micca in puntu di sviluppu.

A forma hè un principiu impurtante nantu à qualsiasi pianu d'azzione è, in principiu, a forma opera nantu à ognuna di e sette piani. Ci sò forme di sopra, chì a mente usa per fà u so ingressu iniziale in a vita materiale; forme di vita, chì u grandi oceanu di a vita usa per trasfirì u so putere à traversu i mondi manifestati; forme astrale, chì sò aduprate da un focus o terrenu di riunione per tutte e forze è e forme cù quale, cum'è nantu à una rota di oliatria, a mente funziona; forme fisiche sessuale, chì sò aduprate cum'è rota d'equilibriu o equilibriu à traversu chì a mente amparà u misteru di u pusessu, di l'interessu, è di l'unione; forme di desideriu, chì serve per descrive, visualizà e classificate i desideri secondu u so sviluppu naturale in u mondu animale; forme di pensamentu, - fatte materializate da scultori, pittori, è altri artisti - chì riprisentanu u caratteru di a mente, indicanu l'ideali di l'umanità, è serve cum'è residuu o semente secondu a quale hè custruita a forma di a nova personalità; forma individuale, chì hè u caratteru o l'ego chì persiste da a vita à a vita, purtendu annantu à u totale di u sviluppu. Quandu a forma individuale hà cumpletu u so ciclu di sviluppu hè immortale in forma attraversu l'età è ùn ne hè bisognu più. Prima chì sia cumpleta, in ogni modu, a so forma hè sughjettu à cambià. Ci sò formi ideali oltri in scala sempre ascendente, ancu s'è avà ùn pò esse prufittu di spekulà cun elli.

U corpu fisicu umanu pare permanente, ma sapemu chì u materiale chì hè cumpostu hè ghjittatu constantemente, è chì un altru materiale deve esse adupratu per rimpiazzà i tessuti rifiuti. A pelle, a carne, u sangue, i grasi, l'osse, a midula, è a forza nervosa, devenu esse rimpiazzati cumu usatu, altrimente u corpu si sguassà. L'alimentu chì hè usatu per questu scopu hè cumpostu di ciò chì manghjemu, beie, respiramu, odore, sintemu, vedemu è pensemu. Quandu l'alimentariu hè purtatu in u corpu si passa à u flussu di sangue, chì hè a vita fisica di u corpu. Tuttu ciò chì pò esse assorbitu da u flussu di vita è dipositu da u sangue in i tessuti, o induve induve hè necessariu. Una di e più grande meraviglie di i prucessi fisiulogichi nurmali hè chì, dopu l'assimilazione di l'alimentariu, e particelle sò custruite in cellule chì, in generale, sò disposti sicondu a forma di l'organi è i tessuti di u corpu. Cume hè pussibile chì un corpu vivente è in crescita cresce praticamente inalteratu in quantu à a so forma in tuttu u tempu di a vita, salvu chì a materia chì hè aduprata in a so custruzzione hè stampata è mantenuta secondu un designu definitu in forma.

Siccomu u flussu di sangue in u nostru corpu mantene tutta a so materia in circulazione allora ci vole un flussu di vita à traversu u corpu di l'universu chì mantene tutta a so materia in circulazione constante. Reduce a visibile in l'invisibile è dissolve di novu l'invisibile in visibile chì ognuna di e so parti pò travaglià in avanti è ascendente à a perfezione da a forma.

Avemu vede innumerevuli forme intornu à noi, ma raramenti indagemu cumu l'elementi materiali assumenu e forme in quale li vedemu; sì forma è materia grossa sò identichi; chì forma hè; o perchè una forma determinata duverebbe persiste in a listessa spezia?

A materia grossa ùn pò esse forma, altrimente ùn cambiassi cusì prestu; o si cambiassi cambiassi in nisuna forma particulare. A forma ùn pò micca esse a materia grossa o ch'ella puderia esse cambiata cum'è a materia, mentri, vedemu chì ogni corpu conserva a so forma, malgradu u cambiamentu continuu di a materia per priservà u corpu in forma. Avemu vede a materia brutta, è vedemu a forma in quale hè. Se vedemu a materia grossa, è a videmu in forma, è a materia grossa ùn hè micca a forma, nè hè a forma materia grossa, allura ùn vedemu a forma fora di a materia. A forma, allora, benchì invisibile in sè stessu, entra in visibilità solu cù l'aiutu di a materia, ma, à u stessu tempu, permette à a materia diventà visibile, è attraversu visibilità, per indicà u so sviluppu in i regni più bassi; serve di veiculu per l'educazione di a mente; è servendu cusì per aiutà u so propiu prugressu da cuntattu cù a mente.

E forme di natura chì vedemu sò e copie più o menu veri di e riflessioni astrali di e forme ideali. A vita custruisce secondu u disignu di a forma astrale è in u tempu si trova a forma à u nostru mondu.

E forme sò penseri cristallizzati. Un cristallo, una lagarda, o un mondu, ognunu face visibilità à traversu a forma, chì hè pensatu cristallizatu. I pinsamenti di una vita cristallizeghjanu in forma dopu a morte è furnisce a semente da quale, quandu vene u tempu propiu, hè creata a nova personalità.

Materia, figura, è culore, sò i trè elementi essenziali per furmà. A materia hè u corpu di forma, figura u so limitu è ​​u so limitu, è culore u so caratteru. Sutta e forme giuste e forme intercepte u passaghju di a vita, è a vita s'instruisce gradualmente in a forma è diventa visibile.

I formi ùn esistenu micca per u scopu di rassicà e delittà a mente, anche se e forme ùn incarnate è deludenu a mente. Hè veramente a mente stessa chì si delisce è si permette à ingannà si cù a forma, è a mente deve cuntinuà ind'u illusione finu à vede à traversu e forme è u scopu di e forme.

U scopu di a forma hè di serve com un campu, un laboratoriu, per chì l'intelligenza in casa abbia à travaglià. Per apprezzà a forma à u so valore veru, è a parte chì stà pigliata in l'evoluzione di u principiu intelligente di quale parlemu di u a mente, duvemu sapemu chì ci sò duie Strade: a Strada di a Forma è a Strada di a Cuscenza. Eccu i soli chjassi. Un solu pò esse sceltu. Nuddu pò viaghjà tramindui. Tutti duveranu sceglie in tempu, nimu pò ricusà. L'scelta hè naturale quant'è a crescita. Hè decisu da un mutivu sottostante in a vita. U percorsu sceltu, u viaghjatore si adora mentre viaghja. U percorsu di e forme porta finu è in cima, à l'altezza di u putere è a gloria, ma a fine hè a bughjura di l'aniilazione, perchè tutte e forme tornanu in sustanza omogenee. Dapoi u primu desideriu di pussede o di esse in qualchi forma, à u desideriu di esse pussessu o esse assurbatu da a forma; da u desideriu di pussessu fisicu concretu, à l'adorazione ideale di un diu persunale; a fine di u percorsu di e forme hè a listessa per tutti: annilazione di l'individualità. A forma più grande assorbe u più chjucu, sia esse e forme fisiche o spirituali, è l'adorazione piglia u prucessu. E forme concrete chì venerà e menti umane lascianu locu à l'adorazione di e forme ideali. I dii più chjucu sò assorbiti da dii più grandi è questi da un dio più grande, ma i dii è u dio di i dii deve, à a fine di l'eternità, esse risoltu in una sustanza omogenea.

U desideriu, l'ambizione, è a ricchezza, guidanu à traversu u mondu è e formalità di u mondu. E formalità di u mondu sò l'ideali astratti di e forme concrete. E formalità di a società, di u guvernu, di a chjesa, sò reali à a mente è anu a so forma ideale quantunque esistenu e forme da a quale sò costruiti palazzi, catedrali, o esseri umani.

Ma e forme concrete, è e formalità di a società, u guvernu è e credenze, ùn sò micca male per esse distrutte. A Forma hè preziosa, ma solu in proporzione à u gradu chì aiuta à a comprensione di a Cuscenza. Solu cumu aiuta u prugressu à a cuscenza hè veramente preziosa.

U percorsu di a cuscenza cumencia da a prisenza cuscente di a cuscenza. Continua è si stende cun questa comprensione, è in risolve tutte e forme è pensatu in cuscenza. Sta porta à l'alunità, chì hè cum'è un puntu in mezu à mondi di forme. Quandu unu pò stà fermu, senza paura, è senza ansietà in u puntu di a sola, esiste stu misteru: u puntu di a sola-espansione si espande è diventa l'unica cosa di a Cuscenza.

Entrendu in u flussu di a vita di u mondu, imbruttendu in materia più grossa è più densa, affondendu in i sensi è drogu à u scurdamentu da e emozioni, a mente hè circondata, incassata, legata è tinuta da un prigiuneru per forma. I sensi, l'emozioni, e e forme, sò sughjetti di a mente - u veru creatore - ma incapaci di guvernà i so sughjetti chì anu purtatu, sgrossati, è chì anu fattu un volontariu prigiuneru di u so rè. A so forma i sensi sò cresciuti in realità apparente, anu falsificatu circa i cordi invisibili di a mente di e emozioni chì sò più forti di bande d'accia, ma sò stati cusì delicati chì sò stati simili à tuttu ciò chì hè caru in a vita, a vita stessa. .

A forma hè ora à Diu; i so sacerdoti maiò sò i sensi è l'emozioni; a mente hè u so sughjettu, ancu sè sempre u so creatore. A Forma hè u Diu di l'imprese, di a sucietà, è di a nazione; d’arte, scienza, letteratura, è a chjesa.

Quale hè chì osa rinunzià di fedeltà à Diu? Quellu chì sapi è asgiata è vuluntà, pò sfondà u falsu Diu, è aduprà à fine divinatore; sbulicà u cattivu; riclamà a so eredità divina; è principià u percorsu chì porta à l'All-one-One di a Cuscenza.